Sostituzione vasca con doccia Iva agevolata: ecco cosa dice la normativa!

Il costo per gli interventi per la sostituzione della vasca con doccia hanno l’Iva agevolata, questo significa che viene applicata l’Iva al 10% anziché al 22%. Inoltre sono ancora attive le detrazioni fiscali Irpef del 50% applicabili all’intero costo dell’intervento. Basterà indicare nel modello 730, in sede di dichiarazione dei redditi, l’importo speso che dovrà essere pagato con bonifico bancario che dovrà contenere nella causale la Legge di riferimento (art. 16-bis DPR917/86), numero e data della fattura della ditta che ha effettuato il risparmio.
 
Docce Star effettua in soli 8 ore la sostituzione della vasca con doccia, per tutti coloro che chiedono un preventivo online Docce Star applica subito uno sconto del 30%. Il preventivo è totalmente gratuito.

sostituzione vasca con doccia Iva agevolata

Sostituzione vasca con doccia Iva agevolata al 10%. Cosa comprende la ristrutturazione?
 

  • Smantellamento della vecchia vasca
  • Installazione di un piatto doccia in marmo resina di produzione italiana
  • Rivestimenti in gres
  • Utilizzo di colla cementizia per l’incollaggio del piatto doccia sul massetto di cemento
     
Il costo dell’intervento può essere pagato anche a rate con a partire da 20 euro al mese, Docce Star mette a disposizione anche delle soluzioni di finanziamento anche per chi non ha la busta paga. 
 
La scelta della sostituzione della vasca con doccia si rivela particolarmente vantaggioso in termini di consumo energetico, inoltre la rubinetteria con miscelatore Teorema abbatte del 40% il consumo d’acqua. La doccia inoltre è la soluzione migliore anche per le persone con ridotta capacità motoria, come anziani e disabili. 
 
Docce Star offre un servizio chiavi in mano, completa il lavoro in sole otto ore, lasciando la casa pulita. Questo è il momento migliore per richiedere la sostituzione della vasca con doccia perché l’Iva è agevolata al 10%, le detrazioni fiscali Irpef al 50% ed il costo sostenuto viene in buona parte ammortizzato nel giro di pochi anni. Compila il form per avere maggiori informazioni. 

CONTATTACI SUBITO

* Il bagno in 3 giorni si intende per una ristrutturazione in sovrapposizione a quella esistente e con una superficie massima di 4.5 mq, salvo approvazione della società finanziaria. Esempio di finanziamento per una ristrutturazione in sovrapposizione da 2,5 mq del valore di € 4800 acconto 2400 € – importo finanziato 2400€ da restituire in 84 rate da € 41 cad. – TAN 7,88 TAEG 11.67

**Salvo approvazione della società finanziaria. Esempio di finanziamento per rifacimento piatto doccia del valore di € 2400 acconto 1200 € – importo finanziato 1200€ da restituire in 60 rate da € 25,50 cad. – TAN 7,519 TAEG 10,80