Rifacimento bagno detrazioni 50%: requisiti spese ammesse e come richiedere il bonus ristrutturazione?

Il Bonus ristrutturazione è una delle novità inserite nella Legge di Bilancio e riguarda anche gli interventi di riqualificazione edilizia come il rifacimento del bagno. Le detrazioni fiscali riguardano le spese che il contribuente può scaricare sottraendo l’imposta lorda Irpef in sede di dichiarazione dei redditi con modello 730 ordinario o precompilato. Nei righi della sezione del quadro E del 730 vanno indicate le spese sostenute per gli interventi di riqualificazione edilizia, fra questi rientra anche il rifacimento del bagno.
 
In sede di dichiarazione dei redditi va presentata la documentazione che attesta l’effettuazione dei lavori, oltre che l’attestazione del pagamento degli stessi tramite bonifico o carta di credito. La detrazione Irpef (che abbatte il reddito da tassare) ammonta al 50%, rimarrà a questa percentuale sicuramente fino a dicembre 2018, come stabilito dalla Legge di Bilancio. 

rifacimento bagno detrazioni 50

 
L’importo massimo che è possibile utilizzare per avere la detrazione è di 96.000 per ogni immobile, possono fare richiesta tutti i contribuenti soggetti a Irpef o Ires. Lo possono richiedere i proprietari di immobili, il titolare dei diritti di godimento dell’immobile, il convivente del possessore dell’immobile. Le spese sostenute devono essere fatte per lavori fatti dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018. La detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo.  
 

Bagni Star esegue in tutta Italia, ristrutturazione del bagno in soli 3 giorni lavorativi, la ristrutturazione è comprensiva di:
 

  • smantellamento e smaltimento dei vecchi pavimenti, rivestimenti, sanitari, arredi,
  • rasatura delle pareti con intonaco e due mani di pittura antimuffa,
  • nuove tubature con filtro anticalcare.

CONTATTACI SUBITO

* Il bagno in 3 giorni si intende per una ristrutturazione in sovrapposizione a quella esistente e con una superficie massima di 4.5 mq, salvo approvazione della società finanziaria. Esempio di finanziamento per una ristrutturazione in sovrapposizione da 2,5 mq del valore di € 4800 acconto 2400 € – importo finanziato 2400€ da restituire in 84 rate da € 41 cad. – TAN 7,88 TAEG 11.67

**Salvo approvazione della società finanziaria. Esempio di finanziamento per rifacimento piatto doccia del valore di € 2400 acconto 1200 € – importo finanziato 1200€ da restituire in 60 rate da € 25,50 cad. – TAN 7,519 TAEG 10,80